Chiamata all’azione – 10.02.2021

Distruggi i fascisti e i loro collaboratori internazionali ovunque

#RiseUpAgainstFascism

Oggi, nelle ore mattutine del 10 febbraio, lo stato fascista turco ha lanciato una nuova invasione per occupare nuove parti del Kurdistan meridionale. Accompagnato da ore di pesanti attacchi aerei ininterrotti e sorveglianza aerea, l’esercito di occupazione turco ha iniziato a dislocare le forze di terra con elicotteri nella regione di Gare, che fa parte delle zone di difesa Medya controllate dalla guerriglia. Era solo questione di tempo, ed era ampiamente previsto, che una nuova operazione di questo tipo sarebbe iniziata in questi giorni, ma fino ad ora non era chiaro se avrebbero attaccato direttamente Şengal, tentato una nuova invasione in Rojava, specialmente nella regione di confine di Dêrik, o lanciato una continuazione della cosiddetta “Operazione Claw-Eagle” che ha avuto luogo lo scorso anno nella regione di Heftanîn.

Gli ultimi mesi, soprattutto dopo la parziale vittoria della guerriglia a Heftanîn, sono stati impiegati dallo Stato turco per prepararsi alla prossima grande mossa. Da un lato, il trattato Hewlêr-Bagdad contro l’Amministrazione Autonoma di Şengal è stato implementato e parzialmente realizzato, e dall’altra, l’esercito privato del KDP / Barzani, le forze Gulan e i Roj-Peşmerga sono stati utilizzati per fortificare il confine con il Rojava e per circondare le regioni della guerriglia installando posti di blocco e guarnigioni all’interno e intorno alle zone di difesa di Medya. Soprattutto la regione di Gare, che ora è teatro di pesanti scontri tra i fascisti e la guerriglia, è stata invasa e circondata dalle forze del KDP. L’obiettivo principale dello Stato turco era provocare una guerra tra KDP e guerriglieri del PKK, che avrebbe causato più divisioni e problemi all’interno della società curda. Poiché ciò non è avvenuto come previsto, lo stato turco sta ora utilizzando questi progressi sul terreno del KDP per occupare da solo la regione. Nella prima dichiarazione odierna, l’HPG ha dichiarato che gli elicotteri con le forze di terra non provenivano da nord ma da sud, ovvero provenivano dall’area controllata dal KDP.

Il ministero della Difesa turco ha annunciato oggi in mattinata di aver avviato una nuova grande operazione al di fuori dei propri confini, denominata: “Operazione Claw-Eagle 2”. L’obiettivo è ovvio: penetrare ulteriormente nel Kurdistan meridionale, creare una zona cuscinetto tra il Kurdistan meridionale e il Kurdistan settentrionale, che era il loro obiettivo anche lo scorso anno a Heftanin, e sferrare un duro colpo contro la guerriglia.

L’attacco contro Gare deve essere inteso da tutti come un attacco contro l’intera rivoluzione e una grave minaccia per tutti noi. Non c’è differenza tra l’occupazione di Efrin, l’occupazione di Serêkaniyê e Girê Spî, una nuova operazione contro il Rojava o Şengal, o l’occupazione di Gare. L’attacco alle montagne di Gare mira al cuore della rivoluzione e della resistenza antifascista nella regione. Per tale motivo,

Chiediamo a tutti di attivarsi e di agire immediatamente! Guarda la nostra “mappa degli obiettivi” comprendente alcuni dei luoghi del fascismo turco, dei loro collaboratori regionali e internazionali, e diventa creativo: Blocca, Disturba e Occupa! Prendi l’iniziativa e agisci nelle strade!

Insieme resistiamo al fascismo e all’occupazione! Insieme distruggiamo il fascismo turco e difendiamo la rivoluzione!

Comune internazionalista del Rojava,

RiseUp4Rojava-Network Coordination,

10.02.2021