OFFENSIVA DI PRIMAVERA:

Unit* nella resistenza – Dem dema azadi ye

La primavera è dietro l’angolo e proprio come la natura fiorisce in questo periodo dell’anno, così la primavera significa nuova speranza, nuova forza e nuova energia per noi. Il 10 febbraio, l’esercito di occupazione turco sotto il comando del governo fascista AKP-MHP ha lanciato una nuova invasione su larga scala chiamata “Claw-Eagle 2” nel Kurdistan meridionale / Iraq settentrionale contro la regione di Gare, che fa parte della Medya Defence Zone controllata dalla guerriglia del Movimento di liberazione. Dopo soli 4 giorni, i fascisti sono stati costretti a ritirarsi completamente a causa dell’eroica resistenza che hanno affrontato. Nonostante la più recente tecnologia bellica della NATO, la sorveglianza aerea permanente, il bombardamento ininterrotto di dozzine di aerei da combattimento F-16 e il dispiegamento da centinaia a migliaia di forze speciali, non sono stati in grado di prendere piede a terra e alla fine hanno fallito miseramente a causa dela determinazione, la volontà rivoluzionaria e la superiorità tattica dei guerriglieri antifascisti. Anche se questo non significa la fine della minaccia, è una vittoria storica per la resistenza e un’ulteriore prova che l’ultima parola non è stata ancora pronunciata.

L’esempio della guerriglia ci mostra che gli oppressi non sono indifesi, ma possono sconfiggere un nemico tecnologicamente, logisticamente, materialmente, finanziariamente e numericamente superiore: è possibile fare la rivoluzione in questo 21 ° secolo. La sensazione di impotenza contro lo stato e il capitale che molti di noi provano è in definitiva una farsa; una sensazione di cui dobbiamo liberarci. La rivoluzione in Rojava, la resistenza antifascista sulle montagne del Kurdistan, nei territori occupati del Rojava, nelle metropoli e nelle prigioni della Turchia, nonché la costruzione di una vita alternativa basata sull’autodeterminazione democratica, uno stile di vita e un’economia ecologici e la liberazione delle donne in montagna, a Sengal, Maxmur e in Rojava: queste sono le prove viventi che è possibile.

Ma questi progetti rivoluzionari affrontano una massiccia minaccia fascista e imperialista. La tentata invasione di Gare non è stata la prima nel suo genere e non sarà l’ultima. Da mesi continuano gli attacchi contro le aree liberate del Rojava. Per anni, USA-NATO e Turchia, così come i loro collaboratori locali KDP-ENKS, hanno cercato di attuare un piano di sterminio globale contro il Movimento di liberazione curdo e in particolare contro il PKK. In questo contesto, Efrin, Serekaniye e Gire Spi sono stati occupati, le operazioni della Turchia al di fuori dei suoi confini in Siria e Iraq sono accettate e supportate a livello internazionale e, inoltre, è in corso un ampio programma di guerra speciale contro il movimento e la società. È in questo contesto che Abdullah Öcalan continua a essere tenuto in isolamento sull’isola prigione di Imrali e migliaia di compagni, attivisti, politici e giornalisti sono stati incarcerati negli ultimi anni.

Uniamoci nella resistenza! I principali eventi che proponiamo di seguito rafforzano la nostra unità di antifascisti, anticapitalisti e antimperialisti. Mettersi insieme, combattere e resistere uniti contro il fascismo turco e tutti i fascismi, contro il patriarcato, il femminicidio e la distruzione ecologica, e agire anche per i nostri compagni nelle carceri, non solo promuove la nostra cultura di resistenza, ma è il messaggio che deve essere dato in difesa della rivoluzione. È anche la memoria pratica di coloro che hanno sacrificato la propria vita per la rivoluzione e che continuano a indicarci la via nella nostra resistenza e lotta quotidiana!

 

Il tempo della libertà è adesso! – Dem dema azadi ye!

– Siamo unit* contro l’occupazione del Kurdistan, contro il fascismo turco e i suoi sostenitori internazionali.

– Siamo a livello internazionale fianco a fianco, spalla a spalla con la resistenza antifascista in prima linea in Kurdistan e nelle carceri della Turchia.

– Non permetteremo tranquille retrovie al fascismo turco e lo interromperemo e lo bloccheremo a livello internazionale.

– Sosteniamo la campagna internazionale “Libertà per Öcalan” e agiamo per porre fine all’isolamento e per il rilascio dei prigionieri politici.

– Sosteniamo la rivoluzione delle donne in Rojava e nelle altre parti del Kurdistan.

– Combattiamo per una prospettiva anticapitalista della vita ecologica – l’ecologia deve essere antifascista e anticapitalista.

– Commemoriamo coloro che sono caduti nella lotta per l’uguaglianza e la dignità. Seguiamo il loro esempio mettendo in pratica i valori della rivoluzione e continuiamo a viverli nella nostra lotta quotidiana.

Sulla base di questi principi, chiediamo un’offensiva di primavera congiunta. La vittoria a Gare e il continuo pericolo ci spingono a passare all’offensiva, a prendere l’iniziativa e a non aspettare la prossima grande invasione. Dopo tutto, la guerra è quotidiana e la resistenza è quotidiana. La primavera è arrivata, il Newroz, simbolo di libertà e resistenza, è dietro l’angolo: il tempo della libertà è adesso! – Dem dema azadi ye!

 

Unit* nella resistenza – Insieme siamo forti!

Chiediamo di celebrare questa primavera sotto lo slogan comune “Unit* nella resistenza”. Stiamo insieme a livello locale, regionale e internazionale contro il fascismo e sosteniamo direttamente la rivoluzione in Kurdistan. Se colleghiamo le nostre diverse lotte, siamo forti, perché la nostra forza è la forza della solidarietà!

Siamo come la primavera che sboccia con tutta la sua diversità e forza, resiste, dà vita ed è temuta dagli inverni più lunghi e duri.

La primavera unita dei popoli, che resistono insieme e si impegnano a continuare a costruire l’alternativa pratica in cui vogliamo vivere, sarà temuta da tutti i nostri nemici.

La rivoluzione in Medio Oriente vincerà: il fascismo sarà distrutto!

RiseUp4Rojava
Women Defend Rojava

Make Rojava Green Again

Internationalist commune of Rojava
Tevgera Ciwanên Şoreşger (Revolutionary Youth Movement)

13 mars 2021

 

Eventi principali:

18 marzo: Giornata dei prigionieri politici

19 marzo: Giornata mondiale di azione per il clima

19-21 marzo: Celebrazioni del Newroz e grandi manifestazioni per il Newroz

21-28 marzo: Settimana dei nostri eroi (commemorazione e ricordo dei martiri)

27-28 marzo: Marce commemorative regionali per i martiri

04 aprile: Compleanno di Abdullah Öcalan (Azioni creative per la libertà e il pensiero di Abdullah Öcalan)

25 aprile: 2 ° anniversario di RiseUp4Rojava

01 maggio: Giornata internazionale dei lavoratori

08 maggio: Giornata d’azione antifascista

 

Concept:


Chiediamo a tutti di attivarsi da soli e di prendere l’iniziativa:
Blocca, Disturba, Occupa! Sii creativo, condividi con noi le tue idee, azioni ed eventi! Organizza sit-in, riunioni, discussioni, seminari, webinar e conferenze! Collega le tue lotte locali con la rivoluzione in Kurdistan e altre lotte in tutto il mondo!

RiseUp4Rojava di volta in volta, come parte di questa offensiva, dichiarerà determinati obiettivi quotidiani comuni, ad esempio un giorno l’industria delle armi o un altro giorno il settore turistico, ecc. Ti invitiamo a prendere parte a questi specifici giorni di azione.

Oltre a ciò, vogliamo che i principali eventi menzionati sopra siano organizzati insieme sotto lo slogan comune di “Unit* nella resistenza”.